Disturbo dell'umore caratterizzato da sentimenti di tristezza,colpa,vergogna e disperazione,nella maggior parte dei casi comparsi senza che vi sia un apparente motivo,in associazione con disturbi del sonno e dell'appetito,ansia ed irrequietezza,diminuzione del desiderio sessuale,ecc.. Le sensazioni provocate dalla depressione possono via via intensificarsi,fino a trasformarsi in desiderio di morte,che,nei casi particolarmente gravi,può condurre al tentativo di suicidio. Alternativamente,la depressione può essere generata dall'incapacità di rielaborare e superare episodi particolarmente dolorosi,come la perdita di un affetto "importante". La cura della depressione può essere effettuata con farmaci che,pur non potendo agire sulle cause che hanno fatto insorgere l'anomalia psicologica,possono attenuarne alcuni aspetti. Tali farmaci,infatti,generalmente,si sostituiscono ai neurotrasmettitori (le sostanze normalmente presenti in un organismo per aiutare la trasmissione degli impulsi nervosi) che vengono prodotti in misura minore nel paziente depresso,facendo sì che le funzioni "normali" siano ristabilite. Utile è anche la psicoterapia (trattamento dei disturbi mentali o della personalità),mirata a che il paziente acquisti la consapevolezza dei fattori che hanno originato il disturbo. Utile visita psicologica.