Disturbo mentale. La malattia si manifesta con un aumento esagerato del senso della fame,che,nei casi estremi si trasforma nell'incapacità di provare la sazietà. Il paziente,pertanto,ingerisce quantità eccessive di cibo e,spesso,per compensare questo atteggiamento incontrollato,lo elimina provocandosi il vomito o assumendo ingiustificatamente farmaci,lassativi e diuretici. La cura,che si basa sulla psicoterapia,è di lunga durata e non sempre si rivela efficace. Utile consulenza psicologica.