ADC è l'abbreviazione di "AIDS Dementia Complex". Si tratta di una serie di problemi a carico del sistema nervoso che possono insorgere nei pazienti affetti da AIDS e che vanno dalla perdita della memoria e dell'equilibrio,fino alla demenza grave. I soggetti affetti da HIV possono avvertire diversi disturbi del sistema nervoso,tra cui: dolori (specialmente a piedi,gambe e mani depressione; insonnia,problemi di equilibrio e di deambulazione,rallentamento delle attività mentali (pensiero e memoria). Si tratta di una serie di problemi neurologici,derivanti da svariate cause,ma comunque suddivisibili in due categorie: alcuni possono essere causati da carenze vitaminiche,da infezioni o da farmaci antivirali,altri si presentano allorché il virus dell'HIV infetta il cervello o il midollo spinale. Le terapie sono diverse nei due casi. I primi,tra cui la toxoplasmosi,possono essere efficacemente curati con antibiotici,gli altri necessitano di terapia con farmaci antiretrovirali. Sfortunatamente,i farmaci antiretrovirali non sono molto efficaci nella cura delle infezioni del sistema nervoso centrale,perché la "barriera ematica cerebrale",una fitta rete di vasi sanguigni che protegge cervello e midollo spinale dai germi e dalle sostanze tossiche presenti nel sangue,impedisce l'azione della maggior parte dei farmaci. Di solito i problemi più gravi di demenza si manifestano negli ultimi stadi dell' AIDS. I casi sono diminuiti,grazie alla disponibilità di particolari terapie che combinano nuovi farmaci antiretrovirali. Infatti,sebbene i singoli farmaci antiretrovirali non superino facilmente la barriera ematica cerebrale,le nuove terapie combinate aiutano a prevenire l'insorgere di problemi al sistema nervoso centrale. Al momento sono in via di sperimentazione nuovi farmaci per la cura della lentezza mentale causata da HIV. Utile visita infettivologica.