É una tecnica radiologica,consistente nella misurazione della densità dell'osso. La densitometria ossea (comunemente abbreviata con la sigla D.O.C.) consente di diagnosticare la presenza di osteoporosi (che è un'alterazione delle ossa che colpisce particolarmente le donne in menopausa). A tal fine si misura la quantità di calcio in una determinata regione ossea. Le metodiche di misura più diffuse utilizzano i raggi X e sono particolarmente utilizzate per la colonna vertebrale,il polso,le braccia ed il femore. La procedura è veloce,indolore e disponibile a livello ambulatoriale; non richiede iniezioni,anestesia od altre preparazioni particolari. Durante l'esame,il paziente,completamente vestito,sta disteso su un tavolo imbottito,mentre l'apparecchiatura procede alla misurazione. Il tutto tipicamente dura pochi minuti. Alla fine dell'esame,grazie all'uso del computer si ottiene un grafico indicativo della densità dell'osso che è confrontato con curve di riferimento della popolazione di pari età,per determinare se il valore del paziente è o meno nella norma. La densitometria ossea computerizzata è anche nota come M.O.C. (abbreviazione di mineralometria ossea computerizzata).