Neoformazione,benigna o maligna,a carico dei tessuti del rene. Possono essere primitivi,se hanno origini direttamente in quest'organo; secondari o metastatici se sono la localizzazione a livello renale di metastasi di tumori originariamente insorti in altri organi. I tumori renali più diffusi sono l'adenoma,il tumore di Wilms ed il cancro del rene. L'adenoma è un tumore benigno che appare come un nodulo e non ha la tendenza ad invadere nè a distruggere il rene; inoltre,non dà metastasi. Il tumore di Wilms è un tumore maligno del rene che può colpire nella prima infanzia e talvolta è già presente alla nascita in forma congenita. Può raggiungere dimensioni grandissime e distruggere il rene. Il cancro del rene è un tumore maligno che spesso compare in età adulta e che può accrescersi e raggiungere dimensioni notevoli. Crescendo,inoltre,può avanzare fino al peritoneo e agli organi vicini come il colon,il duodeno e il fegato. Uno dei sintomi dei tumori reanli è l'ematuria (presenza di sangue nelle urine il dolore può comparire più tardi,quando ormai il tumore ha oltrepassato i limiti di operabilità. Può comparire febbre per l'insorgere di infezioni; in tal caso,le urine divengono torbide per la presenza di pus. In presenza di un cancro al rene,il soggetto può dimagrire a vista d'occhio,divenire anemico e inappetente. Si consiglia visita oncologica.