Metodo per eseguire la terapia dei tumori superficiali della vescica. L'immunoterapia esercita il suo effetto attraverso una risposta immunitaria (ovvero la reazione del sistema immunitario contro le cellule che non appartengono all'organismo) e infiammatoria (vale a dire è una reazione ad agenti esterni all'organismo caratterizzata da dolore,calore,arrossamento e gonfiore) che coinvolge le cellule tumorali. Allo scopo si adopera il BCG (Bacillo di Calmette e Guérin),un particolare germe,che si è rivelato efficace nel trattamento del carcinoma (tumore maligno) della vescica,nella prevenzione della possibilità che il tumore si ripresenti dopo l'intervento di asportazione chirurgica o si estenda ad altre parti del corpo. Il trattamento "ottimale" con BCG prevede una "dose" alla settimana per 6 settimane (ciclo di attacco) seguito da un ciclo di mantenimento con periodiche "dosi" ogni 3 settimane consecutive (ciclo di mantenimento). A volte,per incrementare la risposta terapeutica,si esegue il cosiddetto ciclo addizionale: si ripete il ciclo di attacco se l'organismo non ha risposto positivamente al primo ciclo.