Processo con il quale un organismo (detto agente patogeno) si introduce in un altro organismo (detto ospite) e vi si riproduce,procurandogli effetti dannosi. Gli agenti patogeni sono batteri,protozoi,funghi,ecc.,che penetrano nell'ospite attraverso gli apparati esterni,come la pelle e le vie respiratorie,urinarie e genitali,o attraverso il contagio da parte di soggetti infetti. Dopo di che possono aversi un'infezione locale (cioè circoscritta a una determinata zona del corpo),un'infezione focale (cioè localizzata in una zona lontano dal punto di infezione) o un'infezione sistemica (cioè diffusa in tutto l'organismo). Generalmente,un organismo reagisce agli agenti patogeni attivando le sue barriere immunitarie: Tuttavia,se l'agente patogeno è particolarmente resistente o se le difese dell'organismo sono indebolite,ciò non avviene efficacemente e incomincia a svilupparsi una malattia infettiva,che,prima ancora di dare sintomi specifici,produce febbre,ingrossamento dei linfonodi,aumento della produzione dei globuli bianchi e di anticorpi. Allorché le difese immunitarie non siano in grado di sconfiggere l'infezione,si ricorre ad una terapia farmacologica: prettamente antibiotici per le malattie di origine batterica e preparati antimicotici per le infezioni da parte di funghi. In caso di infezioni prodotte da virus,invece,oltre alla possibilità di attuare la prevenzione con la somministrazione di vaccini,si possono eseguire una terapia farmacologica con composti antivirali o la sieroterapia.