É una intossicazione di origine alimentare prodotta da cibi conservati in scatola o insaccati andati a male. Si può verificare in due casi: in casa,con la conservazione di alimenti in cattive condizioni igieniche e per lungo tempo; in sede industriale,per l'applicazione di procedimenti tecnicamente imperfetti nella conservazione degli alimenti. I cibi che possono essere più spesso contaminati sono: verdure in scatola,conserve alimentari,carni insaccate,carni o pesci affumicati e salati,ecc. . La tossina botulinica,una volta ingerita con gli alimenti,arriva allo stomaco,quindi all'intestino,entra nel circolo sanguigno e si può localizzare nella zona in cui avviene la trasmissione dell'impulso dal nervo al muscolo (terminazione nervosa delle placche neuromuscolari). I sintomi si manifestano dopo 12-14 ore dall'ingestione dei cibi contaminati: la paralisi può essere motoria,se riguarda i muscoli; secretoria,se riguarda l'attività ghiandolare. I primi muscoli ad essere colpiti sono quello dell'occhio,poi sopraggiungono disturbi dell'udito,la bocca si secca. Subito dopo si paralizzano i muscoli della masticazione e della deglutizione,i muscoli della laringe e,se non si interviene tempestivamente,i muscoli della respirazione. Per la paralisi dei muscoli intestinali si può verificare stitichezza e l'urina si fa sempre più scarsa. Si consiglia visita infettivologica o di recarsi al Pronto Soccorso.