Esame eseguito per attestare la presenza di diabete in soggetti a rischio o presentanti sintomi di tale malattia. Modalità di attuazione: 1) si misura la glicemia (contenuto di glucosio nel sangue) a digiuno; 2) si somministra per via orale una soluzione di acqua e glucosio (75 g per gli adulti; 1,5 g per kg di peso per i bambini; 100 g per le donne in gravidanza 3) si misura la glicemia ad intervalli di tempo specifici (ogni ora nell'adulto e nel bambino; dopo 90,120 e 180 minuti nella donna gravida 4) si costruisce la cosiddetta "curva da carico" indicante l'andamento del contenuto di glucosio nel sangue nel tempo. Si è in presenza di diabete se la glicemia a 120 minuti è superiore a 200mg%; si diagnostica una ridotta tolleranza al glucosio se la glicemia a 120 minuti è tra 140 e 200mg%; si ha un diabete legato alla gestazione se a 120 minuti la glicemia è superiore a 165mg%. Le prove da carico di glucosio possono essere anche utilizzate per evidenziare l'ipoglicemia (cioè un valore di glicemia inferiore a quello normale),effettuando misurazioni della glicemia anche dopo 3,4,5 ore.