Asportazione del nervo contenuto in un dente avente una sola radice. Dopo aver eseguito l'anestesia,con il trapano si pratica un forellino nella corona (il "cuore") del dente in oggetto. Il nervetto da asportare è estirpato attraverso questo forellino,adoperando un apposito strumento (tiranervi). Successivamente,si pone nel forellino una sostanza asettica,che va a riempire lo spazio precedentemente occupato dal nervo. Il dente così curato,non farà più male e non sarà necessario eseguirne l'estrazione. L'intervento dura circa 20 minuti.