Indagine diagnostica radiologica (detta anche seriografia),dell'intestino,particolarmente una sua parte detta bulbo duodenale. Si effettuano più radiografie (raggi X) a breve distanza di tempo l'una dall'altra e con un intervallo di tempo anche variabile. Il paziente deve assumere una particolare posizione,indicatagli dall'operatore e tale da far pervenire i raggi X,inviati dallo strumento,sulla parte del corpo in osservazione. E' necessaria l'assunzione di un mezzo di contrasto,vale a dire una sostanza che rende l'intestino capace di assorbire i raggi X. La seriografia è utilizzata soprattutto per studiare organi in movimento come,oltre all'intestino,lo stomaco,il cuore ed i vasi sanguigni.