Radiografia dei denti. In essa sono visibili tutti i denti (arcata superiore ed arcata inferiore) e le loro strutture di sostegno (ossa mascellari). E' fondamentale,perché permette di individuare carie negli spazi interdentali,che spesso non si vedono facilmente all'esame clinico,carie recidive al di sotto di vecchie otturazioni,elementi dentari inclusi nell'osso,granulomi (neoformazioni benigne che si formano sotto l'apice del dente,per un'infezione all'interno del dente stesso),eventuali fratture dei denti o delle ossa. Nei bambini,in particolare,permette di valutare se lo sviluppo dei denti sta avvenendo normalmente e se sono presenti "le tracce" di tutti i denti definitivi. Si tratta di un esame rapido e non invasivo,che utilizza i raggi X,un tipo di radiazione che,visualizzata su speciali pellicole cartacee,fornisce un'immagine della zona del corpo in indagine. Non è pericoloso,poiché la quantità di raggi X utilizzata è minima.