CHE COS'E': Il dente è un organo duro impiantato nell'osso dentale che ha grande importanza nelle prime fasi nella digestione per la sua capacità di tagliare,sminuzzare e triturare i cibi solidi. Come nasce un dente: dalla buona condizione dei denti da latte dipendono la crescita corretta dei denti definitivi,la masticazione e la digestione. La caduta precoce dei denti da latte può causare una crescita difettosa (malocclusione). Un dente da latte sano preserva i giusti spazi della dentatura e funge da guida alla formazione dei denti definitivi. Una mamma non deve mai pensare che i denti decidui non siano importanti,perchè comunque saranno sostituiti da quelli definitivi. Si tratta di un ragionamento sbagliato e dannoso. I denti definitivi,infatti,cresceranno sulla stessa area in cui sono cresciuti quelli da latte. Per cui,se quest'area resterà sempre sana,la dentatura definitiva lo sarà altrettanto. I denti decidui,al termine della loro completa comparsa,sono 20 in tutto. Il loro sviluppo ha inizio quando nell'area delle future arcate dentali compare la cresta da cui spunta una gemma sottoforma di piccola sporgenza. A quel punto,lentamente,ogni gemma diventa cava,assumendo la forma di una campana (che sarà la futura corona del dente) dando poi origine all'organo produttore delllo smalto,che prende anche il nome di organo adamantino. Quindi,attraverso successive trasformazioni all'interno della cavità della gemma il tessuto si addensa dando vita alla papilla dentale. Questa,nella sua parte centrale,diventerà la polpa dentaria. Parallelamente si formerà la dentina,che sarà ricoperta dallo smalto. In questa maniera si completa l'abbozzo della corona e dei suoi tessuti duri e morbidi. La radice si formerà più tardi. Il periodo prenatale: la prevenzione dentale deve cominciare da questo periodo. Quanto più presto iniziamo a proteggere i denti dei nostri piccoli,tanto più potremo ottenere risultati positivi durante la loro crescita. Nei nove mesi di gestazione diversi fattori possono danneggiare la formazione dei denti del nascituro. La rosolia: altera la forma e la posizione dei denti. Antibiotici: l'assunzione incontrollata di questi farmaci può intaccare i tessuti dentari del feto e modificare il colore dei denti definitivi. Cause genetiche: a partire dalla gestazione la formazione dentale può essere danneggiata dall'incompatibilità al fattore Rh e dalle malattie genetiche che provocano la nascita di denti atrofici. Per correre meno rischi sarà meglio che durante la gravidanza la mamma assuma una compressa di fluoro da 1 mg a partire dal terzo mese e che mantenga un'ottima igiene orale e alimentare. Questo per contenere il livello dei batteri responsabili delle carie. Infatti,nel corso della gravidanza questi batteri possono essere trasmessi più facilmente al nascituro,visto che le gengive solo più esposte all'infiammazione. Età prescolare: è il periodo in cui compaiono i venti denti da latte. Quando si ammala un dente da latte bisogna andare subito dal dentista. Il dente da latte è fondamentale alla crescita corretta della dentatura definitiva. Età scolare: è il periodo in cui la dentatura è mista,cioè presenta sia denti da latte che definitiva. Deve essere caratterizzato da una costante e scrupolosa prevenzione dentale. Questa fase della crescita dentaria inizia con la comparsa del primo molare definitivo,il sesto. Quando i genitori osservono l'uscita del sesto,generalmente non si accorgono che si tratta di un dente definitivo perchè la dentatura del loro bambino è ancora in prevalenza da latte,e quindi pensano che sia un dente ancora da cambiare. In realtà però si tratta di un molare che non sostituisce alcun deciduo. Inoltre la sua comparsa è il segnale della prossima perdita dei primi incisivi di latte.