Quadro clinico caratterizzato dalla presenza di un forte dolore alla pancia. I fattori che lo determinano possono essere vari. Alcune volte si risolvono spontaneamente o successivamente ad un trattamento medico,ma nella maggior parte dei casi è necessario ricorrere ad un intervento chirurgico urgente,per scongiurare il pericolo di una possibile evoluzione fatale: l'addome acuto,infatti,è una situazione di emergenza,in cui la precocità della diagnosi è condizione fondamentale. Vomito,febbre e blocco della funzione intestinale si accompagnano frequentemente alle crisi addominali acute. Tra le cause possono esserci un'appendicite (infiammazione acuta dell'appendice,che è l'ultimo tratto dell'intestino tenue),una colecistite (infiammazione della colecisti),una pancreatite (infiammazione del pancreas),l'ostruzione delle vie biliari (l'insieme dei canali attraversati dalla bile,che è un liquido indispensabile per la digestione dei grassi; la bile è prodotta dal fegato ed immagazzinata nella colecisti),ecc.. La visita medica evidenzia particolari segnali utili per la diagnosi. Tra questi c'è il segno di Blumberg: il paziente prova un intenso dolore,quando il medico solleva rapidamente la mano tenuta premuta sulla zona interessata. Per confermare la diagnosi si eseguono vari esami strumentali (radiografia,ecografia,T.A.C.,ecc.) e l'esame del sangue. La terapia dipende dalla causa; spesso è chirurgica. Si consiglia di recarsi al pronto soccorso.