Esame utilizzato per valutare il grado di ischemia (mancanza di sangue) dei tessuti dell'organismo. L'ossimetria transcutanea è un esame non invasivo,semplice ed indolore particolarmente usato per la valutazione della funzionalità polmonare dal momento che consente di valutare il contenuto di ossigeno (pressione parziale) e di anidride carbonica (pressione parziale e pH) del sangue. E' effettuata mediante un piccolo strumento,detto ossimetro o saturimetro,in cui una piccola pinza posta sull'estremità di un dito emette un particolare tipo di luce che attraversa il sangue sotto l'unghia: la quantità di emoglobina (la proteina che trasporta l'ossigeno nel sangue) legata all'ossigeno e,quindi,la pressione parziale dell'ossigeno nel sangue sono ricavate misurando l'assorbimento di questa luce da parte del sangue. Talvolta,l'ossimetria transcutanea è eseguita sotto sforzo e/o per la durata di 24 ore (è una specie di "holter respiratorio").