CHE COS'E': I nevi,più comunemente chiamati nei,sono tumori benigni della pelle; i nevi vanno tenuti sotto controllo in quanto bisogna sapere se si tratta effettivamente di nei o di melanomi,tumori della pelle con un'altissima mortalità,che nella loro fase iniziale hanno le sembianze di un neo,ma tendono poi a cambiare forma,dimensione e colore. Talvolta può capitare che un nevo si trasformi in melanoma a causa di diversi fattori: esposizione eccessiva a lampade abbronzanti,gravi scottature dovute all'esposizione al sole in età infantile,fattori genetici. Più a rischio sono le persone dalla pelle chiara con occhi e capelli chiari che hanno una scarsa tendenza ad abbronzarsi. Il miglior metodo per prevenire i melanomi è la diagnosi precoce ed è importante che ognuno sappia controllare anche da solo l'eventuale degenerazione dei nei. COME SI MANIFESTA: I nevi possono avere diversa forma,grandezza e colore,che va dal marroncino chiaro al nero. In rari casi sono presenti fin dalla nascita (nevi congeniti),più spesso compaiono nel corso della vita (nevi acquisiti). Questi ultimi si dividono in nevi giunzionali (piatti,abbastanza simmetrici,dal colore omogeneo e dai bordi netti),nevi compositi (con lesioni leggermente in rilievi) e nevi dermici (spesso emisferici,a cupola,con colorito disomogeneo e talvolta ricoperti di peli). Per valutare se un neo si è trasformato in melanoma,si usa la regola detta dell'ABCDE che illustra i fattori di rischio. A come asimmetria,ossia bisogna vedere se il neo ha una forma irregolare; B come bordi che potrebbero essere irregolari e frastagliati; C come colore,tendente al nero e comunque non omogeneo; D come dimensioni,superiori ai 5 mm. E come evoluzione,ossia bisogna stare attenti ai nei recenti che cambiano aspetto in poco tempo. Un altro sintomo da tenere in considerazione è un'eventuale perdita di sangue e la presenza di prurito. Resta comunque importante fare visite periodiche presso uno specialista che tramite una videodermatoscopia (esame non invasivo ne' doloroso) può ingrandire l'immagine del neo su uno schermo per poter controllare i fattori della regola dell'ABCDE. In ogni caso,se il dermatologo sospetta che ci sia un melanoma,ne richiede l'asportazione chirurgica per sottoporlo poi ad un esame istologico. Solo in questo modo si può avere la certezza che si tratti di un melanoma.