É caratterizzata da uno svenimento di breve durata,causato da un afflusso troppo scarso di sangue,e quindi di ossigeno,al cervello. A causare questo fenomeno possono esserci alcuni stati psichici come la gioia e l'angoscia,oppure il dolore fisico. I sintomi sono: un malessere generale,sensazione di nausea che può dar luogo al vomito,stanchezza e difficoltà a prestare attenzione a ciò che accade intorno; le pupille si dilatano,il respiro è profondo spesso interrotto da sbadigli; il polso risulta frequente e appena percettibile; la testa comincia a girare; compaiono ronzii alle orecchie e la vista si annebbia. La situazione precipita quando si comincia a vedere nero,si perdono i contatti col mondo circostante,i rumori diventano lontani. Quando compaiono i segni di una sincope bisogna distendersi in posizione orizzontale con le gambe alzate; la testa deve essere tenuta un pò più in basso del corpo,mai più alta. É utile allentare lacci,cinture o tutto ciò che può ostacolare il deflusso del sangue. Si consiglia visita del medico di famiglia.