E' un'aritmia gravissima in cui le contrazioni dei ventricoli avvengono in modo assolutamente inefficace: se non viene corretta entro 2-3 minuti porta alla morte cerebrale. La fibrillazione ventricolare rappresenta spesso l'evento terminale dell'infarto del miocardio acuto ed è alla base della cosiddetta morte improvvisa. Può essere eliminata applicando una scossa elettrica al cuore con un apparecchio chiamato defibrillatore: la scarica elettrica azzera tutti gli impulsi che percorrono il cuore in modo caotico e permette il riemergere di un'attività coordinata.