É un esame diagnostico che studia i fenomeni elettrici generati dal cuore. E' noto anche con l'abbreviazione ECG. L'ECG è una parte fondamentale della visita cardiologica. Per eseguirlo si mettono degli elettrodi (piccole placche di metallo) ai polsi,alle caviglie e sul torace del soggetto da esaminare,tenendoli aderenti alla pelle con una pasta adesiva,buona conduttrice di elettricità. Questi elettrodi raccolgono le correnti originate nel cuore e il loro diffondersi nelle altre parti del corpo e le trasmettono ad un apparecchio,l'elettrocardiografo,che le registra. L'elettrocardiogramma è il grafico fornito dallo strumento in conseguenza di tale registrazione. In condizioni normali,l'elettrocardiogramma presenta una sequenza particolare di onde che rappresentano il modo in cui le camere in cui è diviso il cuore (atri e ventricoli) si contraggono. Quando il cuore non funzione bene,invece,la registrazione presenta caratteristiche anormali,tali da consentire la diagnosi di malattie cardiache. L'ECG è un esame indolore e di breve durata. Non è prevista alcuna preparazione da parte del paziente.