Mani fredde? Ecco i rimedi:

  • Evitate di metterle sotto l'acqua gelata.
  • Proteggetele sempre con dei guanti, meglio se morbidi, per garantire un buon l'afflusso di sangue fino alla punta delle dita.
  • Massaggiatele vigorosamente non appena le sentite gelate.
  • Riscaldatele bevendo un punch bollente, ottimo vasodilatatore.
  • Non uscite subito dopo aver mangiato perché durante la digestione il sangue fluisce più velocemente all'interno dell'organismo, diminuendo nelle estremità.
  • Non riscaldatevi vicino a fonti di calore troppo intense, perché i nervi si paralizzano, si ha un afflusso di sangue maggiore e serve più tempo perché il sistema di autoregolamentazione ritorni al suo naturale equilibrio.

Mani fredde e di conseguenza ruvide? Ecco le soluzioni:

  • Prestate attenzione quando vi lavate le mani, perché se il mantello idrolipidico non protegge più la pelle, l'acqua evapora dai tessuti e la cute diviene secca.
  • Utilizzate poi un sapone neutro, evitate di risciacquarvi con l'acqua corrente, comunemente molto calcarea. L'acqua migliore è quella termale spray o minerale naturale in bottiglia.
  • Applicate sulle mani, più volte al giorno, dopo il lavaggio, una crema idratante per aiutare la pellicola protettiva a rafforzarsi. Si raccomanda di non usare troppo prodotto tutto in una volta sola.

Mani fredde, disidratate e perciò poco elastiche? Ecco cosa fare.

  • Applicate, prima di andare a dormire, una maschera nutriente con una crema adeguata. La dose deve essere abbondante, stesa adeguatamente su dita e dorso sino al polso. Una volta applicata, indossate dei guanti e lasciate agire per tutta la notte.
  • Fate quotidianamente degli esercizi di ginnastica manuale: è il modo migliore per mantenere la pelle delle mani giovane ed elastica.