Fare sport non solo aiuta a perdere peso, ma soprattutto aiuta a perderlo senza togliere efficienza fisica. Un'ora dinuoto o di tennis, di spinning o d'aerobica, di jogging o di bicicletta, consentono di eliminare quelle 300-400 cal al giorno che spesso costituiscono il surplus calorico che ci fa ingrassare. Ma l'esercizio fisico senza l'abbinamento di una dieta ipocalorica non basta a farci smaltire i chili in più.

Durante la giornata, è fondamentale per chiunque pratichi sport, non conta se per passione o perchè professionista, distribuire i pasti con razionalità. Chi fa sport deve sapersi nutrire adeguatamente; questo gli consentirà di trarre innegabili vantaggi per la propria salute. In ogni caso, le regole dietetiche che sono valide per lo sportivo valgono anche per lo studente, il manager o l'operaio. Ognuno di noi, infatti, deve alimentarsi in modo corretto facendo scelte ragionevoli ed appropriate.

Cosa prevede la dieta di uno sportivo? Una prima colazione nutriente e abbondante, che deve comprendere sempre una spremuta d'agrumi o un integratore di vitamina C, dei cereali integrali (ricchi di fibre) con latte o con yogurt, qualche fetta biscottata o pane tostato con marmellata e miele, ogni tanto perfino un uovo. E' un pasto che deve coprire il 25/30% del fabbisogno calorico giornaliero. Dopo una colazione, è bene aspettare almeno un'ora prima di cominciare qualsiasi attività fisica. Un pranzo non troppo calorico, meglio se a base di carboidrati (pasta o risi conditi con olio crudo e pomodori) e verdure. E' sempre preferibile rimandare il pranzo dopo l'ora di ginnastica. Muoversi con lo stomaco pieno, infatti, può essere molto difficoltoso e a volte anche pericoloso.

Per non appesantire la digestione, si consiglia di non mangiare proteine, fritti o grassi animali. Una cena più completa e abbondante rispetto agli altri due pasti, con un primo piatto e un secondo piatto di carne o pesce con verdure. Il formaggio non va mangiato più di due volte a settimana. Per recuperare le energie spese con un'intensa ora d'attività fisica pomeridiana o serale, è importante non saltare questo pasto. Uno spuntino con frutta o yogurt sempre lontano dai pasti e magari poco prima di cominciare gli esercizi. Infine, è importante bere almeno un litro e mezzo d'acqua al giorno per favorire l'eliminazione delle scorie. E' meglio bere acqua povera di sodio che depura l'organismo e previene la ritenzione idrica. Le bevande alcoliche (solo birra o vino) possono essere assunte solo a cena e sempre con moderazione. Le bibite gassate vanno sempre evitate perchè contengono zuccheri.

Melinda Moccia